Bed and Breakfast in Toscana, Chianti, vicino Firenze | Ancora del Chianti

Ospitalità  e Rispetto per l'Ambiente

Ospitalità  e Rispetto per l'Ambiente

L'avventura è iniziata nel 2000 quando abbiamo deciso di tornare in contatto con la natura e apportare un cambiamento radicale nel nostro stile di vita.

Ci siamo trasferiti da un appartamento in città in aperta campagna: in una colonica isolata in cima alla collina circondata da vigni olivi e boschi. Con grande entusiasmo abbiamo iniziato subito il restauro del casale, dei vigneti e del giardino e siamo riusciti ad accogliere di lì a poco i primi ospiti nella nostra nuova casa, all'Ancora del Chianti EcoBB, il primo BB ecologico di Greve in Chianti.

Crediamo nella promozione di un turismo sostenibile e di uno stile di vita che tenga conto dell'impatto sull'ambiente e si adoperi per minimizzarlo. Per questo all'Ancora del Chianti adottiamo pratiche ispirate a criteri di sostenibilità ambientale a beneficio della nostra famiglia, degli ospiti e di chi verrà dopo di noi invitando i nostri ospiti a collaborare con semplici gesti.

Ecco alcuni esempi:

Energie rinnovabili: l'istallazione dell'impianto fotovoltaico che ci permette di produrre e utilizzare energia senza immissioni di CO2 in atmosfera sfruttando i soli raggi solari. Da tempo abbiamo sostituito le vecchie lampadine con nuove lampadine a risparmio energetico e ogni volta che ci troviamo ad acquistare nuovi elettrodomestici, scegliamo quelli con il minor consumo di energia e risorse.

Biomasse: la nostra famiglia vive tutto l'anno all'Ancora del Chianti e con l'arrivo dell'inverno il riscaldamento è indispensabile. Con gli anni abbiamo prima sostituito la vecchia caldaia a gasolio con una a gas successivamente ci siamo definitivamente convertiti alle biomasse con una caldaia a legna che riesce a tenerci al calduccio con il solo utilizzo di legna del nostro bosco o di recupero. Certo il lavoro è aumentato per tutti: Filippo si occupa di reperire, tagliare e trasportare la legna fino alla caldaia; in inverno Laura carica e accende la caldaia ogni giorno, non facendo mai spegnere il fuoco. I bambini aiutano e volentieri. La cenere che ne deriva viene sparsa direttamente nel campo per concimare o aggiunta al compost che contribuisce ad ottenere verdure gustose e fioriture generose.

Acqua: l'acqua viene dal nostro pozzo. Pur avendo istallato dispositivi per il risparmio idrico, chiediamo ai nostri ospiti di usare l'acqua con coscienza, soprattutto per le docce. L' acqua piovana che utilizziamo per l'orto e il giardino viene raccolta in una grande cisterna sotto l'aia, eredità dell'antica saggezza contadina.

Fitodepurazione: la depurazione delle acque reflue viene affidata alla natura, secondo moderne pratiche di fitodepurazione: dopo la decantazione camerale, le acque reflue vengono convogliate in una vasca e depurate dalle radici di speciali piante acquatiche senza l'ausilio di mezzi meccanici oelettrici. Alla fine del processo l'acqua viene ri-utilizzata per innaffiare il giardino e l'orto.

Saponi e Detergenti: i prodotti di cortesia che gli ospiti trovano nel bagno e i detergenti utilizzati per le pulizie sono di origine vegetale e prodotti in Toscana per preservare l'ambiente e ridurne l'impatto. In particolare i prodotti di cortesia (sapone mani, shampoo e bagnodoccia) hanno una ricca formulazioni a base di olio di oliva toscano e una gradevole e fresca profumazione naturale donando benessere al corpo e alla mente.

Strategia Rifiuti Zero (Zero Waste Strategy): Da giugno 2011 aderiamo a Wasteless in Chianti (http://www.wasteless-in-chianti.it/) progetto Life della Comunità  Europea per la diffusione delle buone pratiche di sostenibilità  ambientale per le attività produttive attraverso la riduzione dei rifiuti. Ad esempio per i bagni utilizziamo dispenser con sapone/bagno schiuma anziché i prodotti di cortesia monouso; per le colazioni, ove possibile, abbiamo sostituito le monoporzioni con dispositivi di somministrazione singola igienicamente idonei. Inoltre ai nostri ospiti chiediamo di adoperarsi per una corretta raccolta differenziata dei rifiuti e a tale scopo abbiamo predisposto una mini-isola ecologica dove gli ospiti possono facilmente separare da soli i rifiuti e metterli negli appositi contenitori:vetro, plastica, lattina; contenitore per compost; carta. Sarà nostra premura portarli ai punti di raccolta.

Coltivazione biologica e preservazione fauna e flora selvatica: Le vigne, gli olivi, il giardino e l'orto vengono curati senza l'utilizzo di pesticidi, diserbanti e fertilizzanti chimici, privilegiando metodi tradizionali di coltivazione, concimazione e raccolta per gustare ancora oggi i buoni sapori di un tempo e godere di un ambiente bello e sano per noi, per gli ospiti e per gli animali che ci vivono. Per Filippo e Laura in un'ottica di continuo miglioramento della produzione e evoluzione personale, ogni suggerimento e scambio di esperienze è molto prezioso. L'utilizzo dei soli metodi naturali permette la sopravvivenza di molteplici specie molto sensibili ai cambiamenti ambientali quali: farfalle, libellule, moscondoro (protaetia aeruginosa), insetto colibrì, coccinelle, cavallette, mantidi religiose, cicale, grilli...e soprattutto le romantiche lucciole, ormai scomparse quasi ovunque, che illuminano insieme alle stelle le notti estive. Importante segnalare che l'abbondanza di cibo e le condizioni favorevoli hanno permesso a Gunilla, nostra ospite svedese ed esperta in ornitologia, di avvistare o avvertire la presenza di almeno 44 specie diverse di uccelli intorno alla nostra casa nel mese di maggio!

Utilizzo di prodotti a KM zero e solidali: i nostri acquisti privilegiamo rapporti diretti con i produttori e quando possibile locali. Un primo esempio è il caffè per moka, nostro fiore all'occhiello della colazione mattutina. Da anni partecipiamo alla campagna di prefinanziamento del caffè dell'associazione Tatawelo (www.tatawelo.it) che garantisce ai produttori un anticipo sulla raccolta indispensabile per non ricorrere all'indebitamento con la banche e un prezzo garantito e superiore a quello pagato dagli intermediari locali. Una quota del ricavato viene poi utilizzato per attività di educazione e formazione delle comunità locali.

Promozione della sostenibilità  e sviluppo locale: all'Ancora del Chianti troverete informazioni utili su: aziende agricole biologiche locali con produzione di vino, olio, formaggi, miele, produzioni artigianali tipiche e botteghe d'artisti ed eventi per la promozione e sensibilizzazione per la sostenibilità ambientale e mercati contadini.